Chandeleur Imbolc

Inbolc celebrava la luce, che si rifletteva nell'allungamento della durata del giorno, e nella speranza per l'arrivo della primavera. Era tradizione celebrare Imbolc accendendo lumini e candele. Era anche la festa della fertilità e del rinnovo in quanto la natura poco a poco si risveglia dall'inverno. In epoca cristiana la festa di Imbolc venne equiparata alla Candelora. Il 2 Febbraio, in ricordo della presentazione di Gesù al tempio e della purificazione rituale di Maria (per gli ebrei, dopo il parto di un maschio, la madre era considerata impura per un periodo di 40 giorni): si portavano candele e torce accese in processione, alle quali a partire dall’XI secolo si aggiunse la benedizione

All Rights Reserved © 2014 by Mélanie Bruniaux alias Anima Keltia Celtic Medieval Music Harpist.

Photo's of  Irene Reffo, Bruna Zavattiero. 

Proudly  created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon