La festa dei folli - la fete des fous!

LA FESTA DEI FOLLI. In alcune zone dell’Europa occidentale nel medioevo si festeggiava tra dicembre e Gennaio la festa dei Folli che vedeva i ruoli invertirsi. I sevitori diventavano padroni e i signori servi, i vescovi bambini e i bambini vescovi! Si trovano resoconti dell’elezione di un vescovo ragazzino. In Inghilterra questa tradizione risale al XIIs., al ragazzino eletto alla San Nicola dalla communità era permesso di celebrare una parodia della Messa. Poi usciva in processione, durante la quale riceveva doni di monete e cibarie. Perfino i re inglesi partecipavano alla festa – Edoardo I assistette ai vespri celebrati da un vescovo ragazzino nel 1299 e suo figlio Edoardo II ricompensò un

The Twelves Day of Christmas

Cosa sono i Dodici Giorni di Natale? Conosciuti come Christmastide, sono i dodici giorni dal 25 al 6 gennaio. Non è una divisione liturgica ma popolare. In epoca vittoriana, si accesa una candela alla finestra e si preparava le "Mince Pies", una torta diversa dall'altra per ogni notte. Il dolce della dodicesima notte conteneva una fava e un faggiolo. L’uomo che trovava la fava diventava re e la donna che trovava il faggiolo regina. Non é che la Maince Pies é l’antenata della nostra Galette des Rois? La candela alla finestra indicava ai viandanti che avrebbero trovato cibo e un letto nella casa. Il 6 gennaio era poi il momento in cui ci si doveva disfare delle decorazioni natalizie e si cred

Capodanno - Nouvel An

“Paese che vai, Capodanno che trovi”. Nel Medioevo la data cambiava secondo i luoghi, i paesi e le città. Il Capodanno era una festa mobile, chi viaggiava molto poteva trovarsi a festeggiare l’ultimo giorno dell’anno in stagioni diverse. «Pays où vous allez, Nouvel An que vous trouvez». Au Moyen Age, la date changeait selon les lieux, les pays et les villes. Le Nouvel An était une fête mobile, ceux qui voyageaient beaucoup pouvaient célèbrer le dernier jour de l'année à différentes saisons. Per i Celti il capodanno era il 31 Ottobre il giorno del Samhain (vedere l’articolo del blog che ne parla https://www.animakeltia.com/single-post/2015/10/28/The-Samhain). Gli antichi Romani fino al I sec

Les Cartes de Noel / I biglietti di Natale

L'une des traditions les plus populaires du Noël victorien est l'envoi de cartes de Noël. Elle s'est développée avec la mise en place du service national de la poste. Avec les difficultés de voyager en hiver, c'était le courrier à donner aux familles ce sens de proximité et de continuité: d'abord avec des lettres dans lesquelles on donnait des nouvelles, puis à travers les cartes de vœux. Les cartes imprimées ont connu un succès immense et devinrent plus tard une pratique contagieuse qui se propagea de l'Angleterre au reste du monde. Una delle tradizioni più popolari del Natale vittoriano è l'invio di biglietti natalizi. Si è sviluppato con l'istituzione del servizio postale nazionale. Con l

I/Les Caroller's

In origine, il Caroller era un guardiano musicale che annunciava le ore. Durante il periodo di Natale era accompagnato da un violinista e da un cantante. Andavano di porta in porta per dare la notizia della Nascita di Gesù, sperando di essere invitati a bere qualcosa di caldo come un bicchiere di Wassail o mangiare una o due fette di torta o di budino. I pedoni intenti nel loro shopping natalizio si fermavano ed ascoltavano i loro canti. E spesso si univano a loro. Le Caroller était à l'origine un gardien musical qui annonçait les heures. Pendant la période de Noël le caroller était accompagné d'un violoniste et d'un chanteur. Ils allaient de portes en portes espérant d’être invité à entrer

Panettone o Pandoro??

Due dolci di Natale a confronto: il Panettone e il Pandoro.... Due dolci nati nelle corti reali. Deux desserts de Noël face à dace : le Panettone et le Pandoro .... Deux gâteaux nés dans les cours royales. Secondo la leggenda Toni, umile sguattero della cucina di Ludovico il Moro, sarebbe l’inventore di uno fra i dolci più caratteristici della tradizione italiana. Alla vigilia di Natale, il capocuoco degli Sforza bruciò il dolce preparato per il banchetto ducale. Toni,umile sguattero vedendo la disperazione del suo amico cuoco, decise di sacrificare il panetto di lievito madre che aveva tenuto da parte per la sua famiglia. Lo lavorò con farina, uova, zucchero, uvetta e canditi, fino ad otten

Il presepe nato nel Medioevo? La crèche née au Moyen-Age?

In tutto il mondo durante il periodo natalizio, laddove i cristiani festeggiano l'incarnazione di Dio, esiste l'usanza di erigere presepi nelle case e nelle chiese. I presepi rappresentano la nascita di Gesù nella mangiatoia di una stalla o grotta a Betlemme. Nella capanna vediamo la Sacra Famiglia e i pastori, sullo sfondo l'asino e il bue. L'adorazione dei Re Magi, viene inclusa nel paesaggio il 6 gennaio. Dans le monde entier, pendant la période de Noël, là où les chrétiens célèbrent l'incarnation de Dieu, il est coutume d'ériger des scènes de la nativité dans les maisons et les églises. Les crèches représentent la naissance de Jésus dans une étable ou une grotte à Bethléem. Dans la caba

All Rights Reserved © 2014 by Mélanie Bruniaux alias Anima Keltia Celtic Medieval Music Harpist.

Photo's of  Irene Reffo, Bruna Zavattiero. 

Proudly  created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon